I tre grandi rossi della sfida Tolaini

Per quanta fortuna abbia incontrato emigrando in Canada, Pierluigi Tolaini non scorda mai di avere lasciato ragazzino la Toscana perché la bocca e lo stomaco erano più facilmente vuoti che pieni. Fatta fortuna, è tornato sui suoi passi acquistando a Castelnuovo Berardenga uno spicchio di paradiso per costruirvi la sua cantina senza badare a spese, uscite e investimenti pari alle ambizioni. Realizzata la parte in fondo più facile (comperare il terreno, impiantarvi le viti desiderate, innalzare la cantina, ristrutturare la casa padronale), ora è al cimento più arduo: fare per davvero grandissimi rossi, non solo sognarli. Il Duesanti è la sfida più sentita da Tolaini, 0577.356972, www.tolaini.it, consulente Michel Rolland, un uvaggio di Merlot, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc. Seguiranno l’Al Passo, Sangiovese e Merlot, e il Picconero, il top, ancora in affinamento.