I turisti sono in calo ma gli assessori viaggiano

Gli assessori non pensano al turismo? Certo. Nel senso che viaggiano molto. Dal 1993, quando il ministero è stato abolito e le competenze sono passate alle Regioni, gli assessori hanno fatto trasferte ovunque. Dal Brasile (coi trentini in missione a Copacabana) alla Polinesia (caso di studio per migliorare la ricettività della Sicilia), da New York (dove Nichi Vendola portò 17 persone appena eletto in Puglia e dove ha aperto i battenti «Casa Campania») a Nairobi (uno degli innumerevoli viaggi dei lombardi). Il record spetta a un assessore toscano: 21 missioni all’estero in 17 mesi. Ma anche la ligure Margherita Bozzano ha sempre la valigia pronta: 16 mete estere diverse in due anni, oltre ai viaggi in Italia. Totale: 68mila euro.