I Verdi contro l’Iit di Morego: «Dicano se useranno animali»

I Verdi hanno presentato un’interrogazione ai ministri della Salute Livia Turco e dell’Università e Ricerca Fabio Mussi, per conoscere se presso la sede dell’Iit, istituto italiano di tecnologia di Genova-Morego sia stato previsto l’utilizzo di animali per sperimentazioni scientifiche. Citando come fonte il sito Internet dell’Iit - spiegano -, si rileva infatti che risulta in costruzione all’interno dell’edificio di Morego uno «stabulario» per la detenzione di animali, probabilmente ad uso del reparto di Neuroscienze. «Vogliamo sapere su quali specie di animali sono state previste le ricerche e di quale tipo si tratti, quindi se l’istituto abbia chiesto ai sensi della legge 116/92 sulla sperimentazione animale, eventuali deroghe per l’utilizzo di primati non umani, quindi scimmie, oppure cani e gatti. «Nel programma di governo dell’Unione - spiega Cristina Morelli, responsabile nazionale del Gruppo Diritti Animali dei Verdi e consigliere regionale della Liguria - è previsto l’impegno a promuovere e favorire la ricerca effettuata con metodi alternativi all’utilizzo di animali al fine di eliminare questo barbaro e antiquato metodo di ricerca».