I Verdi lanciano le primarie per votare il nuovo simbolo

I Verdi, anche a Genova come nel resto dell’Italia, lanciano insieme ad altri soggetti un nuovo progetto politico - all’insegna del marchio «Ecologisti e civici» - e fanno nascere le primarie del simbolo in vista dell’assemblea nazionale del movimento. Oggi urne aperte dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 18 e 30 in via Cesarea, angolo via Venti Settembre, vicino alla Fnac; domani dalle 10 alle 13, sempre in via Venti, ma all'altezza di Tezenis (ex Feltrinelli). Altri tavoli saranno presenti a Savona, Finale Ligure e Vado. «Nel maggio scorso - spiega Cristina Morelli, dell’esecutivo nazionale dei Verdi -, una due giorni romana aveva posto le fondamenta per la nascita di una nuova realtà politica che si riprometteva di tenere assieme la tradizione di un partito di lunga data come quello dei Verdi, oltre all'entusiasmo della rete di cittadini e attivisti nata attorno all'Appello Abbiamo un sogno, all'esperienza sui territori dei Sindaci della Buona Amministrazione e alla voglia di cambiamento della Costituente ecologista». Da allora sono passati circa cinque mesi, e per i Verdi è arrivato il tempo di scegliere un simbolo e un nome nuovi per la neonata realtà. Per farlo è stato deciso di realizzare delle vere e proprie primarie aperte a tutti cui hanno già annunciato di partecipare, fra gli altri, Alessandro Rosasco, dei Radicali italiani, Alberto Villa, presidente dell’Assemblea provinciale Pd, Aldo Verner, consigliere nazionale Lipu, Roberto Campi del comitato No gronda, Guido Pollice e Gianfranco Porcile.