I versi d’amore del professor Albini

L'illustre studioso ligure Umberto Albini pubblica, a cura dei Fratelli Frilli, il suo primo libro di poesie. Il libro si divide in due parti: la prima, a sua volta, è formata da due sezioni, Il lungo viaggio (1954 ) e Tempo di disinganni e di bufere. Una nota accompagna la seconda parte: «Le poesie partigiane sono dedicate a Piero Salomone, strenuo difensore della libertà». Il tema dell'amore occupa tutta la prima unità della silloge. Non l'amore astrattamente concepito, ma quello concretissimo per una donna in carne ed ossa, la moglie, compagna di tutta la vita. La seconda parte, invece, denuncia amaramente che ingiustizia e violenza segnano il destino dell'uomo. Un libro intenso, sorprendente, insolito, destinato ad essere accolto con grande favore tanto dalla critica, quanto dal pubblico. L’autore: Umberto Albini è nato a Savona nel 1932, ha insegnato a Bonn, Colonia, Firenze e Genova. È stato direttore del Dipartimento di filologia classica presso l'Università di Genova e presidente dell'Inda di Siracusa (Istituto nazionale del dramma antico)o universale, lo stesso in cui vivono eternamente i miti. «Cronache. Il lungo viaggio». Collana I gabbiani. Prezzo 9.50 euro.