I vigili contro i tornelli sulla 90-91: «Maran scredita il nostro lavoro»

«Attacchi gratuiti atti a screditare la funzione svolta dagli operatori della polizia locale e quindi a offenderne la reputazione». Sono i toni del duro attacco del Sulp, il Sindacato unitario dei lavoratori della polizia municipale alla proposta di qualche giorno fa dell’assessore ai Trasporti del Comune Pierfrancesco Maran e del candidato alla presidenza della commissione comunale Sicurezza Mirko Mazzali di inserire un bigliettaio a bordo della 90 - 91 per garantire la sicurezza dei cittadini e di annullare il nucleo tutela trasporto pubblico. Due giorni fa l’assessore Maran, di concerto con il presidente di Atm Elio Catania, ha proposto di inserire un tornello o un bigliettaio a bordo della 90 - 91 per garantire la sicurezza dei passeggeri e combattere il fenomeno dell’evasione del biglietto, mentre Mazzali, l’avvocato del Leoncavallo, parlava della necessità di annullare il nucleo tutela trasporto pubblico dei vigili sulla linea 90. Due mosse che non sono piaciute al sindacato. «Il comune - attacca il vicepresidente del consiglio comunale Riccardo de Corato - disattiva l’unico nucleo di vigili, che in supporto agli ispettori Atm, controllavano puntigliosamente le linee di superficie».