I vigili tornano in piazza «Il sindaco ha 10 giorni per darci una risposta»

Una richiesta di incontro al sindaco Letizia Moratti, e dieci giorni di tempo per una risposta. Passati dieci giorni? «Ne faremo di cotte e di crude - avverte Roberto Miglio, rappresentante del Csa della polizia municipale di Milano - assemblee, presidi, scioperi e manifestazioni». Così i vigili urbani di Milano riprendono lo stato di agitazione dopo la pausa estiva. Un’agitazione alla quale aderiscono tutte le sigle: i confederali, gli autonomi, i cobas e le rappresentanze sindacali unitarie. I nodi della vertenza sono sempre quelli: la sicurezza, le progressioni economiche interne, le richieste economiche. «Alcune indennità sono ferme dal ’98 - spiega Miglio - e su questi punti non abbiamo ottenuto alcuna risposta». «La protesta sarà un crescendo di iniziative - annunciano i sindacalisti dei “ghisa” - e avrà il suo culmine con la prima della Scala per Sant’Ambrogio».