I vigili urbani si pagano i giubbotti

Polemica iniziativa del sindacato Ospol: «Il Comune provveda alla nostra sicurezza»

Hanno mantenuto la parola data, i vigili urbani dell’Ospol (Organizzazione sindacale delle polizie locali), e hanno acquistato i primi giubbotti antiproiettile che da tempo hanno richiesto all’amministrazione comunale come equipaggiamento, insieme a maschere antigas e caschi protettivi, per i poliziotti che operano per strada. La fattura della spesa per i primi due giubbotti, che ammonta a 1428 euro, verrà subito recapitata al comune insieme a una diffida, firmata dal presidente dell’Ospol Luigi Marucci. Nel documento il sindaco Walter Veltroni viene diffidato «unitamente al Consiglio comunale, affinché ponga in essere quanto necessario per garantire l’incolumità dei suoi dipendenti e stipuli al più presto un Contratto di sicurezza con la prefettura che definisca, tra le altre cose, le modalità di utilizzo del personale di polizia municipale» in caso di emergenza. \