I vigili urbani sparano, ma per gioco

Da oggi a Fasano (Br) la 44ma edizione dei Campionati nazionali di tiro a volo per agenti di polizia locale. In gara 75 «ghisa» provenienti da 37 Comuni da nord a sud

Altro che polemiche sulla dotazione di servizio e paginate d'inchiostro sull'opportunità dello spray al peperoncino. I vigili urbani mettono mano alle pistole, e si sfidano.
Per carità nessun duello da Far West nelle strade delle nostre città, ma la 44ma edizione dei campionati nazionali di tiro a volo delle Polizie municipali, partito ieri a Fasano, tra Bari e Brindisi. Due le specialità (fossa olimpica e tiro a volo) in cui si cimenteranno 75 atleti «ghisa» - come si dice a Milano - da 37 Comuni diversi, da Brescia a Palermo passando per Genova e Napoli, con tanto di sfilata di gonfaloni.
Come riporta la Gazzetta del Mezzogiorno, «Il gruppo sportivo organizzatore ha fortemente voluto questo appuntamento in Puglia. L'occasione è propizia per far convenire gli appartenenti alla grande famiglia delle polizie locali d'Italia...».