I vini di Cormons: per la pace e il papa

La Cantina dei Produttori di Cormòns, cormons.com, lì al confine con la Slovenia, è una vera e propria istituzione, e non solo per la produzione del Vino della Pace che celebra ogni anno l’incontro di seicento vitigni diversi e la firma dell’etichetta da parte di un famoso artista. Come non ricordare il Vinum pro Sancta Missa, inviato annualmente al Santo Padre per la celebrazione della Santa Messa: un passito che nasce da uve Tocai, Verduzzo, Pinot Bianco, Chardonnay e Sauvignon, e che viene realizzato con il metodo Cormòns ideato da Luigi Soini. È una tecnica che prevede lo schiacciamento del peduncolo nella prima fase di maturazione dell’uva per interrompere il passaggio della linfa dalla vite al grappolo e consentire un appassimento preservante le componenti più pregiate all’interno dell’acino. E ancora il brindisi con l’autoctono d’eccellenza proposto spumantizzato: la Ribolla Gialla delle zone DOC del Collio e dei Colli Orientali, davvero interessante.