I vini più pregiati all’asta a Merano

Dal 10 al 12 novembre si terrà il Merano Wine Festival & Culinaria, appuntamento altoatesino per buongustai e amanti dell’enologia di qualità. Presenti per questa edizione 462 produttori vinicoli da tutto il mondo, oltre a 123 artigiani di prodotti gastronomici, che trasformeranno la fiera in un momento di esaltazione dei sensi. Tra le manifestazioni correlate, la più importante è quella di sabato, un’asta di bottiglie pregiate organizzata da Gelardini & Romani Wine Auction, casa d’aste italiana specializzata sul tema. Andranno all’incanto 350 lotti e più di 800 bottiglie da tutto il mondo come un Barbaresco Gaja 1964, dei Brunello Biondi e Santi Riserva 1955, ’58, ’64, ’67 e ’68, un Barolo Rinaldi del 1901. Più di un terzo del catalogo è dedicato a vini francesi: battiture per Chateau Lafite 1996, Chateau Latour 2000 - Pomerol, Chateauneuf-du-Pape o cru della Cote Rotie. L’elenco intero è online: www.grwineauction.com.