Iacchetti in difficoltà nello scovare l’«erede» di Umberto Bindi

MSarà Enzo Iacchetti l'ospite di richiamo della settima edizione del Premio Bindi, la rassegna-concorso dedicata al cantautore genovese scomparso nel 2002, che avrà luogo a Santa Margherita dall'8 al 10 luglio prossimi. Il noto conduttore di «Striscia la Notizia» sabato 9 salirà sul palco dell'anfiteatro dei Giardini a mare della cittadina del levante ligure per presentare un estratto del suo spettacolo «Chiedo scusa al signor G» dedicato alla memoria di Giorgio Gaber. All'edizione di quest'anno parteciperanno dieci finalisti che si contenderanno una borsa di studio di duemila euro presentando nel corso delle serate brani inediti e cover di Umberto Bindi in versione acustica. «Non è stato facile scegliere i finalisti: abbiamo dovuto fare una scrematura tra circa 240 brani che ci sono giunti - ha spiegato Armando Corsi che insieme ad altri addetti ai lavori del mondo discografico, tra cui il "decano" Giorgio Calabrese, fa parte della commissione artistica - Tra i dieci artisti che si esibiranno almeno tre o quattro sono veramente bravi e interessanti». I finalisti sono: Bonomo con «Insonnia»; Alessandra Caiulo con «Brigitte», Melissa Ciaramella con «Compagna paura», Maria Luisa Prisco con «Inno al progresso», i Fabularasa con «Serenata della controra», Luigi Mariano Luigi con «Edoardo», i Marrasdonno con «Cantautori», Paolo Pallante con «Appunti dal manicomio», Andrea Volpini con «Sotto la montagna», Zibba e Almalibre con «Anche di lunedì».
«Il concorso rappresenta un trampolino di lancio per i cantautori che vogliono intraprendere una carriera nel mondo della musica - ha detto Enrica Corsi dell'associazione Le Muse Novae di Chiavari che insieme al Comune di Santa Margherita organizza la manifestazione - Porto ad esempio il vincitore dello scorso anno, Roberto Amadè, presente quest'anno come ospite, che è arrivato sul podio dell'ultima edizione di Sanremo giovani». Parallelamente, sempre al Castello, nei giorni di festival è allestita una mostra iconografica di Umberto Bindi nella quale sono esposti circa 80 pezzi, tra singoli, album, spartiti originali e copertine che ripercorrono la lunga carriera anche internazionale dell'artista.