Iaquinta e Grosso acciaccati

Ginevra. Poco più di un’ora e mezza di allenamento allo stadio La Praille il giorno dopo la sfida con la Svizzera. Lavoro atletico defatigante per nove undicesimi della squadra titolare, tra cui Buffon, Cannavaro, Totti e Iaquinta. L’attaccante dell’Udinese è sceso in campo con una vistosa fasciatura al polpaccio destro: nello scontro con il portiere elvetico Coltorti, aveva riportato due tagli alla gamba. Meno preoccupanti le condizioni di Grosso (anche lui nel gruppo di Totti), uscito in anticipo dal campo per una botta al tallone che aveva inibito la sensibilità del piede. Lippi ha diviso gli altri quattordici azzurri (mancava solo Zambrotta, mentre i portieri hanno svolto una seduta specifica) in due squadre che hanno disputato una partitella a metà campo. Intanto il capodelegazione Abete ha annunciato che gli azzurri disputeranno due amichevoli in Italia ad agosto (il 17, probabilmente contro la Grecia) e a novembre.