Ibm lancia il «mainframe» Z9

Ibm, la più grande società di computer del mondo, ha messo sul mercato l’ultima versione di computer mainframe (dimensioni aziendali). Si tratta del sistema «Z9», la nona generazione del mainframe Ibm serie Z. Secondo la stessa Ibm il prodotto, che ha un costo base di un milione di dollari, presenta una capacità più che doppia rispetto a quella dei predecessori. Della grandezza di un frigorifero e usato dalle società e i governi di mezzo mondo, il sistema di Ibm promette un’elevata sicurezza per dati sensibili come le informazioni finanziarie o mediche. Può gestire un miliardo di transazioni al giorno: la configurazione al vertice della gamma ha 54 chip e 18 miliardi di transistor.