Ibm prima negli Usa per numero di brevetti

La società di informatica Ibm è leader per numero di brevetti presentati nel 2008 negli Usa. L’anno scorso Big Blue ha presentato il numero record di 4.186 brevetti, diventando la prima società in assoluto a ottenere più di 4.000 brevetti USA in un solo anno. Il numero di brevetti rilasciati a Ibm nel 2008 è quasi il triplo rispetto a quelli di Hewlett-Packard e supera l’insieme dei brevetti conseguiti insieme da Microsoft, Hewlett-Packard, Oracle, Apple, EMC, Accenture e Google. Per IBM si tratta del 16° anno consecutivo di leadership. La società prevede di aumentare del 50% - a oltre 3.000 – il numero di invenzioni tecniche pubblicate annualmente, anziché richiedere la tutela brevettuale. Tali invenzioni saranno così a disposizione di tutti. “La leadership di Ibm nell’uso strategico della proprietà intellettuale si basa sul bilanciamento di innovazione proprietaria e di innovazione aperta”, ha spiegato John E. Kelly , IBM senior vice president e director di IBM Research. “L’obiettivo è aiutare a stimolare l’innovazione quando si prevedono investimenti pubblici in grandi progetti infrastrutturali per rilanciare le economie globali. I ricercatori IBM inoltre aderiranno a un progetto per sviluppare un indice di qualità, denominato Patent Quality Index, nell’area dei brevetti di bassa qualità – quelli con ambito incerto o rivendicazioni dubbie rispetto al progresso scientifico o all’innovazione tecnologica – il cui numero è aumentato sostanzialmente negli ultimi anni, unitamente all’accumulo di arretrati, creando incertezza in merito ai diritti di proprietà intellettuale e generando speculazioni e controversie.

La classifica nei brevetti USA nel 2008*
1 IBM 4186 2 Samsung 3515 3 Canon 2114 4 Microsoft 2030 5 Intel 1776 6 Matsushita 1745 7 Toshiba 1609 8 Fujitsu 1494 9 Sony 1485 10 HP 1424
* Dati forniti da IFI Patent Intelligence