Ibra e Cambiasso Il Parma recrimina

Quando sembra zoppicare, l’Inter corre. Partono bene i nerazzurri, che passano con Cambiasso. Ma il Parma non si arrende e Cigarini da fuori fa 1-1. Nella ripresa i gialloblù spingono e trovano il gol del vantaggio con Gasbarroni (punizione dal lato piccolo dell’area che beffa Julio Cesar sul suo palo). Poi, il pandemonio: per un presunto tocco di mano rigore per l’Inter ed espulsione per Couto. Ibra pareggia dal dischetto e nel recupero in girata trova il 3-2.