Ibrahimovic salterà il Chievo

da Milano

Intorno a Ibrahimovic non c’è il mistero, ma un po’ di prudenza. Lo svedese avrebbe saltato la partita con la Roma, ma probabilmente salterà quella con il Chievo. Il colpo alla tempia, subito da Falcone nel match contro la Sampdoria, non gli dà più fastidio, gli esami hanno tranquillizzato i medici nerazzurri. Ieri Ibra è tornato ad allenarsi con la squadra dopo dieci giorni di riposo e lavoro personalizzato.
A questo punto Mancini attenderà fino a sabato per prendere una decisione definitiva, ma la tentazione è di andarci piano come è successo con tutti i recenti infortunati nerazzurri. Il colpo alla testa che aveva provocato un ematoma interno è un problema che chiede soluzioni delicate: meglio attendere piuttosto che rischiare qualcosa, anche in vista dei mesi di marzo e aprile che, per l’Inter, saranno i più impegnativi della stagione.
Oggi la squadra giocherà una partitella ad Appiano contro il Chiasso. Adriano, Julio Cesar e Maicon sono già rientrati, questa mattina toccherà agli altri sette (Stankovic, Vieira, Zanetti, Cambiasso, Crespo, Burdisso, Carini) impegnati con le loro nazionali. Recoba ha ottenuto un permesso in più.