Ici dice no ad Azko e sale del 7%

I timori sulle conseguenze in Borsa dei titoli subprime stanno dilagando dagli Usa all’Europa, e ieri hanno rappresentato il motivo dominante dell’andamento incerto. A New York American Home Mortgage era in perdita del 40% prima della sospensione. In positivo Rural Cellular (più 30%) all’annuncio della acquisizione da parte di Verizon. Giù le azioni Dow Jones, fino al 6,6% in apertura, in attesa delle decisioni su una possibile vendita del controllo azionario. Chiudono sulla parità le piazze europee, con Ici che a Londra cresce del 7%, dopo aver rifiutato l’offerta del gruppo Azko Nobel. A Parigi in evidenza Michelin (più 3,6%), mentre a Francoforte brilla Linde (più 5,3%), ma crolla Ikb (meno 20%), finanziaria di prestiti alle piccole imprese.