Ici «minacciosa», rivolta contro Tursi

Marzia Fossati

Da un po’ di giorni le cassette delle lettere dei genovesi possono riservare brutte sorprese.
É già noto infatti che la civica amministrazione del Comune di Genova sta provvedendo a recapitare ai cittadini una missiva dai toni minacciosi circa l’adeguamento della situazione degli immobili di loro proprietà. Per la precisione, tale lettera recita che «In presenza di immobili non iscritti al catasto o per i quali categoria e classe catastale non siano adeguate alla reale situazione di fatto, i comuni richiedono l’aggiornamento ai titolari. Se i cittadini interessati non ottemperano entro 90 giorni, l’Agenzia del territorio procede d’ufficio ad eseguire l’iscrizione o l’aggiornamento, addebitando le spese della procedura ai titolari dell’immobile».
In relazione al contenuto di tali missive, il Consigliere comunale di Forza Italia Giuseppe Costa si è prenotato per una interpellanza in merito nella prossima riunione del Consiglio, convocato per martedì prossimo, al fine di ottenere chiarimenti dal Sindaco Giuseppe Pericu. Il Consigliere forzista osserva infatti che a causa dei toni poco chiari e del linguaggio oscuro e inquisitorio di queste lettere, i nostri concittadini si trovano ora costretti a lunghe code per procurarsi la documentazione necessaria e, spesso, a consultare professionisti, quando non si ritrovano ad effettuare estenuanti percorsi presso gli uffici comunali, spesso di difficile accesso, tutto solo per interpretarla.
Costa è convinto che tutto ciò, invece, avrebbe dovuto, e dovrà essere fatto, se non altro per controllo, dalla Civica Amministrazione, che solo allora avrebbe dovuto richiedere, a coloro che non fossero stati trovati in regola, di provvedere di conseguenza. Oppure poteva bastare l’invio, agli stessi cittadini, di una «visura catastale» aggiornata, con l’invito a verificarne la corrispondenza, prima di creare «ansie burocratico-amministrative», immotivate e gratuite, indistintamente a tutti i genovesi. Questo sarebbe stato il comportamento da tenere da parte di una moderna Pubblica Amministrazione al servizio della comunità.