«È un’idea obsoleta e poco rappresentativa»

«Lo sciopero mi sembra in sé obsoleto e non credo che sia una manifestazione rappresentativa per lo stesso mondo dell’immigrazione legale». Lo ha detto il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, sull’ipotizzata mobilitazione dei lavoratori immigrati domani. «Dire sciopero degli immigrati - dice Sacconi - è troppo. Presenteremo presto il piano nazionale per l’integrazione per dare una forma compiuta alle tante politiche che nei vari territori si svolgono a questo fine e dare soprattutto un’idea guida per l’integrazione, che non può essere né di multiculturalismo indifferente, né di assimilazionismo arrogante. Il nostro piano si chiamerà non a caso “Identità e incontro”».