Idea di Oldenburg vate della Pop art

L’Ago e il Filo è una scultura in due pezzi creata dall’artista svedese Claes Oldenburg, vate della Pop art e inaugurata nel Duemila. Il monumento è al centro di piazza Cadorna progettata nella nuova immagine dall’architetto Gae Aulenti che ha curato anche il rifacimento della Stazione, con la sua nuova facciata e le pensiline colorate. L’Ago è d’acciaio ed è alto 18 metri, il filo è lungo 80 metri.
Ragionando in vecchie lire è un’opera da ventidue miliardi e 110 milioni costantemente - e comprensibilmente - sempre sotto fissa sorveglianza delle telecamere. Tre miliardi e 99 milioni provenivano dal Giubileo, 400 milioni per il progetto dalle Ferrovie nord. Il resto è stato pagato dal Comune che ha speso inoltre 234 milioni per il trasporto e il montaggio della scultura. L’opera ha avuto uno sponsor che è stato la Omnitel che ha coperto un miliardo e mezzo di vecchie lire. Mentre la Sea ha contribuito ai costi del progetto con 180 milioni.