IDENTIKIT DI UNA CENSURA

Ho appreso la notizia della condanna ai giornalisti genovesi che hano pubblicato l’identik del «maniaco degli ascensori». Presa visione dell’articolo 684 del Codice Penale, sulla cui base la mannaia giudiziaria, tutt’altro che surreale, è caduta sulle teste di alcuni giornalisti del Secolo XIX e Corriere Mercantile e che riporto qui di seguito: «Art. 684 - Pubblicazione arbitraria di atti di un procedimento penale: chiunque pubblica, in tutto o in parte, anche per riassunto o a guisa d'informazione, atti o documenti di un procedimento penale, di cui sia vietata per legge la pubblicazione, (...)