Idv accusa d’Alì: al mare sul gommone di Stato Lui: ero in visita ufficiale

Nuova polemica sui costi della politica e i presunti abusi da parte dei parlamentari. Ieri è stato il capogruppo Idv alla Camera Massimo Donadi a puntare l’indice contro due esponenti dell’opposizione, il deputato di An Gianni Alemanno e il senatore di Forza Italia Antonio d’Alì: rei, a suo dire di aver utilizzato un gommone della Guardia costiera di Favignana per recarsi in gita all’isola di Marettimo con propri congiunti. «Siamo di fronte - - ha detto Donadi - a un nuovo caso di uso spregiudicato di mezzi pagati dai cittadini per scopi privati e non istituzionali». Immediate le reazioni dei due interessati che smentiscono ogni addebito. D’Alì, presidente della provincia di Trapani, ha precisato di essersi recato con il mezzo della Guardia costiera sull’isola di Mozia per una visita istituzionale programmata ma di essere tornato a Favignana a bordo del gommone di proprietà di un amico. Gli fa eco Alemanno che ammette il soggiorno alle Egadi ma smentisce «categoricamente di aver utilizzato una motovedetta della Guardia costiera o altro mezzo statale».