Ieri arrivo a Ventotene «Lady Canvas» in testa

Si è conclusa la prima frazione della «Carthago Dilecta Est» con l’arrivo in volata all’isola di Ventotene. Gli equipaggi erano partiti sabato da Fiumicino. Lo scafo della squadra velica della Guardia di finanza, comandato dal colonnello Palmucci, ha tagliato il traguardo per primo in tempo reale, ma le classifiche in tempo compensato sono appannaggio di «Lady Canvas», l’Hanse 400 di serie di Giorgio Arcobello, timonato da Pino Stillitano, che le vince entrambe. Bene anche «Sly Fox», l’X35 di Maurizio Montanari e problemi in regata per «Gnappetta», il piccolo scafo (5,87 metri) dello skipper romano Corrado Tartarini che corre in solitario per prepararsi alla traversata atlantica, e spinto alla deriva dalle estreme condizioni meteo. Nelle prime ore del pomeriggio di ieri si è alzato un maestrale fresco con onda formata che ha spinto la flotta a velocità medie molto elevate e proprio il piccolo «Gnappetta», nella fase finale della frazione, ha perso uno dei due timoni a causa di una straorzata. La chiamata di soccorso evitava il peggio grazie al pronto intervento della vedetta «Fedone» della Guardia di finanza. Ieri il tradizionale galà nel Porto Romano di Ventotene. Questa mattina le barche prenderanno il via alla volta di Hammamet, dove l’arrivo è previsto per il 3 agosto.