Ieri più 19%: l’altalena non si ferma

Continua l’altalena del titolo Alitalia in Borsa. Ieri ha chiuso in forte rialzo: più 19,4% a 0,48 euro. Nel corso della seduta, caratterizzata da numerose sospensioni del titolo dagli scambi, sono passate di mano 8,3 milioni di azioni, pari allo 0,5% del capitale. Ieri il mercato ha accompagnato positivamente il negoziato con i sindacati, ma il prezzo appare del tutto virtuale se riferito alla trattativa con Air France, che offre l’equivalente di 10 centesimi ad azione. Probabilmente il mercato ha scommesso su una possibile vittoria di Milano contro Smirne per l’Expo del 2015: la notizia - sensibile per Alitalia, visti i 30 milioni di visitatori previsti quell’anno a Milano - è tuttavia giunta dopo le 18, a Borse chiuse. Si rifletterà, presumibilmente, sul prezzo odierno. Nelle ultime due settimane il saliscendi di Alitalia in Borsa è stato mozzafiato: da 58 centesimi a 28, poi di nuovo a 63, poi 40, ieri 48. Solo tre mesi fa, all’inizio dell’anno, la quotazione era prossima agli 80 centesimi.