Ieri superconsumo elettrico per il caldo

Record storico ieri per il consumo d’energia elettrica in città dovuto soprattutto all’uso di condizionatori per il grande caldo. L’Acea ha spiegato che «il picco di potenza raggiunto è stato di 2.280 megawatt contro 2.133 megawatt dello scorso anno, pari a un aumento della richiesta di energia elettrica di circa il 7%». «I valori massimi di consumo di energia, oltre che a registrarsi nella consueta fascia oraria dalle 10 alle 19, - spiegano dall’azienda - si registrano anche a partire dalle 22 fino alle 2, 3 del mattino successivo». Per evitare sprechi l’Acea raccomanda di chiudere bene le imposte e le finestre; di sfruttare la naturale ventilazione; di regolare i termostati dei condizionatori a 7/8 gradi in meno rispetto alla temperatura esterna.