Ieri il termometro ha toccato i 35 gradi; potrebbe arrivare a 40. Preoccupano smog e umidità. Nessuna tregua fino a giovedì Allarme, oggi arriva il caldo vero Anziani e bimbi a rischio : la Protezione civile allerta gli ospedali. L’Aem: «Probabili alt

Arriva il caldo. Quello afoso milanese: 36 gradi con un 55 per cento di umidità. Che porta a 40 gradi la temperatura percepita. «Milano deve aspettarsi quattro giorni pesanti», comunica il Centro Epson Meteo. La pioggia è prevista solo per giovedì sera. Ma niente illusioni: l’afa non calerà. Nel frattempo la Protezione civile corre ai ripari e allerta gli ospedali e i centri di accoglienza. «Teniamo già monitorati circa cinquemila anziani considerati a rischio - spiega Tiziana Maiolo, assessore alle Politiche sociali -. Molti di questi sono anche malati».
Brutte notizie anche dall’Aem. «Non escludiamo che nei prossimi giorni si possano ripetere nuovi black out». E brutte notizie pure dal fronte siccità. Il livello del Po continua a scendere e si avvicina pericolosamente ai livelli del 2003, due comuni in Brianza sono rimasti senz’acqua e le autorità parlano di «riserve disponibili fino a metà luglio». Preoccupa anche il livello di ozono.
La Protezione civile fa un appello di «buon vicinato» ai cittadini. «È necessario che gli anziani siano tenuti d’occhio e siano aiutati soprattutto durante questo periodo molto delicato dell’anno». Per fronteggiare l’«emergenza anziani» sarà messo a disposizione un numero verde attivo tutto il giorno.