II municipio Una «task force» all’opera per ripulire il sottopasso di Porta Pia ridotto a baraccopoli

Un mare di rifiuti sparsi tra i cartoni. Un odore insopportabile. Condizioni igieniche oltre ogni limite della decenza. Questo lo scenario che si è trovato di fronte l’altro ieri mattina, alle ore 7, la squadra del decoro urbano dell’Ama, il Nae del II Gruppo della Polizia Municipale, la Questura di Roma e il servizio Sos Servizi Sociali del V Dipartimento intervenuti per bonificare gli insediamenti abusivi situati all’interno del sottopasso di Porta Pia. Un’operazione di pulizia poi proseguita sotto il Ponte Risorgimento e a Forte Antenne. «Continua l’azione di bonifica nel II Municipio dove abbiamo effettuato tre interventi importanti nel giro di una settimana – spiega Fabio De Lillo, assessore comunale all’Ambiente -. Dopo lo sgombero della baraccopoli all’Acqua Acetosa e l’imponente operazione di pulizia e messa in sicurezza di Villa Ada, siamo intervenuti per rimuovere alcuni insediamenti abusivi che si trovavano nel sottopasso di Porta Pia, a Forte Antenne e sotto il Ponte Risorgimento. Da sempre la sicurezza è una delle nostra priorità, per questo cerchiamo di andare incontro alle segnalazioni dei cittadini che denunciano la presenza di senza fissa dimora in molti punti della città. Le zone che bonifichiamo verranno costantemente controllate per evitare che tali fenomeni si possano ripetano in futuro». De Lillo ha ringraziato per la collaborazione Sara De Angelis e Gloria Pasquali, presidente e assessore al Bilancio del II municipio.