Illuminazione delle strade e presidio dei campi rom

«Si passerà da subito all’azione, intensificando l’illuminazione nelle strade, nelle metropolitane, alle fermate degli autobus. Sarà tra l’altro accelerata la progressiva acquisizione delle strade private aperte al pubblico transito, soprattutto in periferia, dove la necessità di illuminazione è ancora più importante. Va attuata la ridislocazione dei commissariati di polizia e delle caserme dei carabinieri in base all’evoluzione della città. Dobbiamo creare pattuglie miste della polizia municipale con la guardia di finanza per contrastare l’abusivismo commerciale. Inoltre, l’obiettivo a medio e lungo termine è la chiusura dei campi rom e l’individuazione di processi per la completa integrazione nella legalità. Nel frattempo i campi saranno attrezzati e presidiati 24 ore su 24. Un tavolo tecnico permanente in contatto con le altre istituzioni (Regione, Provincia, forze dell’ordine, associazioni) monitorerà il fenomeno e darà indicazioni operative. D’intesa con Prefettura e Questura applicheremo con certezza le sanzioni previste dalla legge laddove reati e violazioni siano commessi da un cittadino extracomunitario non in regola con le norme sul soggiorno nel nostro Paese».