Illy amaro contro il governo La barca costa troppo pure per lui

Anche i ricchi piangono. L’imprenditore del caffè, ex sindaco di Trieste, parlamentare e governatore del Friuli-Venezia Giulia per il centrosinistra fino al 2008Riccardo Illy (nella foto) ha dichiarato al quotidiano triestino Il Piccolo che si separerà dall’amata barca a vela a causa delle tasse. «No, non porto la barca in Croazia, però sto cercando di venderla» Sembrava che Illy volesse mollare gli ormeggi verso la Croazia o la Slovenia per salvarsi dalla mannaia del governo Monti sulle imbarcazioni, ma lui stesso sostiene che «di posti non ce ne sono più». Ieri a Trieste si sono riuniti gli operatori della nautica da diporto per protestare contro la nuova gabella. «Avere una barca è un impegno continuo, anche se dà grandi gioie - ha dichiarato Illy - se poi si viene anche criminalizzati mi viene da pensare: se non vogliono che la tenga, la vendo. E allora la vendo». Secondo il signore del caffè la manovra «ha anche effetti recessivi ed è inevitabile una crescita minore o un decremento del Pil». Sulla tassa per le imbarcazioni Illy si augura che il governo cambi idea.