Gli imam «Pochi fedeli? Al Ramadan 20mila persone fra via Cambini e Assago»

«Altro che i 3mila di cui parla De Corato, l’anno scorso al Palalido eravamo 20mila, questa volta saremo anche di più». I dirigenti del centro islamico di via Padova sono già al lavoro per organizzare la festa di «Id al Fitr», la giornata che chiude il mese di digiuno e preghiera dei musulmani. Il giorno dovrebbe essere l’8 o il 9 di settembre: «Non sappiamo ancora se sarà mercoledì o giovedì, dipende dalla luna - spiega Mohammed Danova, della Casa della Cultura islamica - però quest’anno noi dovremmo riunirci in due luoghi diversi. Il primo è la palestra di via Cambini, il secondo è il Forum di Assago».
La palestra ormai da anni ospita le preghiere della comunità islamica che ha sede in via Padova. Il Forum è la vera novità: «Abbiamo voluto scegliere una sede decentrata, che fosse raggiungibile facilmente dalla tangenziale e che non creasse problemi», spiega Danova, che con il direttore Mahmoud Asfa guida da tempo il centro più aperto al dialogo con le istituzioni e le altre religioni».
La festa si aprirà alle 9 di mattina, e proseguirà per circa due ore di preghiera. Poi i fedeli si riuniranno in gruppi, in case, ristoranti e altri luoghi, per gli incontri conviviali che sanciscono la fine del digiuno. Solo i fedeli di via Padova - secondo le previsioni del centro - saranno circa 20mila. A loro si aggiungeranno i fedeli di viale Jenner, che dovrebbero riunirsi al Ciak in via Procaccini. Oltre a questi due appuntamenti ci saranno le preghiere delle moschee di via Quaranta, di Segrate, di Pioltello, e degli altri centro minori, della città e dell’hinterland.