Immagini choc Delitto di Perugia Il film americano scatena la bufera

Una diffida a «sospendere immediatamente e non distribuire, o mandare in onda» il film «Amanda murder on trial in Italy», è stata inviata alla casa di produzione Lifetime dagli avvocati di Amanda Knox, la giovane americana in carcere per la morte, a Perugia, della studentessa inglese Meredith Kercher. Ma a dirsi «sconvolto» è soprattutto il padre della vittima: nel trailer, diffuso su Internet, sono mostrati per alcuni istanti i momento in cui viene uccisa la figlia. «È orribile quello che hanno fatto», ha commentato John Kercher in un’intervista al «Sun». «Sono sorpreso che si siano spinti fino a questo punto».