Immagini più belle a colpi di mouse

da Milano

I software di fotoritocco stanno conoscendo ormai una popolarità crescente, indotta anche dall’aumento delle immagini digitali che derivano direttamente da fotocamere sia in ambito consumer sia professionale. Generalmente nella dotazione di una fotocamera è incluso un software di fotoritocco che può essere più o meno efficace, tuttavia in rete si possono reperire ottimi strumenti per trattare le foto digitali completamente gratuiti. Tra questi uno dei più blasonati e diffusi è Gimp, disponibile per piattaforme Windows, Mac e Linux. All’indirizzo www.gimp.org si può scaricare gratuitamente l’ultimissima versione del software. A dispetto del fatto che si tratta un progetto open source e gratuito, Gimp è un programma che release dopo release ha ormai raggiunto un livello tale da non sfigurare di fronte a più blasonati, e costosi, software commerciali. Un altro ottimo programma è Pixia, un freeware giunto alla versione 2.8 ottimo sia per il fotoritocco, sia per il disegno grafico. È completamente in italiano e si può scaricare all’indirizzo: www.margotweb.it.
Per chi deve classificare e ridimensionare un gran numero di foto, la soluzione ideale è PowerBatch. Si può scaricare liberamente all’indirizzo: www.foto-freeware.de/powerbatch.php.
Per gestire invece gli scatti digitali e archiviarli in modo corretto uno dei migliori programmi in circolazione è Irfanview. Consente di visualizzare immagini, gallerie, convertire o riscalare immagini da un formato all’altro, rinominare intere directory e, inoltre, supporta quasi tutti i formati grafici. Tra le numerose opzioni permette anche di creare slideshow di effetto. È un freeware disponibile per Windows all'indirizzo: www.irfanview.com.