Immigrati esclusi da borse di studio

Studenti extracomunitari esclusi dalla borsa di studio che premia i più meritevoli: lo ha deciso il Consiglio comunale di Romano d’Ezzelino (Vicenza) ed è scoppiata la polemica. «Abbiamo modificato il regolamento dopo essere stati sollecitati da molti cittadini - spiega il sindaco forzista Rossella Olivo - Siamo convinti di aver fatto la cosa giusta e nel rispetto della legge, tra l’altro ampliando la sfera degli aventi diritto». I bonus contributi economici saranno assegnati, indipendentemente dal reddito, agli alunni col massimo dei voti, purché residenti da almeno tre anni e cittadini comunitari. Forti le polemiche da parte dell’opposizione in Comune e dagli imam locali al grido di «Il merito non ha colore».