«Gli immigrati rispettino le leggi»

(...) si raggiungono le 60mila firme necessarie, dopodiché, se ancora non si muovono i partiti, si muovano di nuovo i cittadini e vadano a tirare per la giacca quelli che sono stati eletti a rappresentarli , quelli che hanno mandato loro il santino elettorale con tanto di promesse perché oggi p già difficile convivere con tante razze diverse in un paese come il nostro, che non vi era abituato che, consentire che vengano fatte leggi «ad razzam» contribuisce soltanto a creare conflitti, che non giovano a nessuno.
Se ognuno sta al suo posto e osserva le stesse regole, prima o poi si integra, è capitato agli italiani partiti con la valigia di cartone legata con lo spago, che oggi sono dei perfetti cittadini italo americani, italo tedeschi e quant'altro. E, al contrario, qualcuno rischia di fare il furbo, ritenendosi impunito o difeso, a prescindere da come si comporta, ecco che subentrano la diffidenza, i mugugni, l'insofferenza, finchè va bene!