Immigrato stupra un’anziana: si era offerto di portarle la spesa

Doveva essere un tranquillo sabato pomeriggio. Una passeggiata, la spesa al supermercato, il rientro a casa. Si è trasformato nella giornata più difficile da dimenticare: è stata violentata sulla porta di casa da un immigrato che si era offerto di aiutarla con le borse della spesa. È una donna di 66 anni, l’ultima vittima delle violenze sessuali a Milano. Il fatto è accaduto sabato 14 aprile, ma è stato reso noto solo ieri dopo che la polizia ha arrestato il presunto violentatore, un egiziano di 42 anni senza precedenti penali. La donna ha raccontato alla polizia di aver incontrato l'uomo mentre stava rincasando dopo la spesa. Quando l’uomo le si è avvicinato la donna non ha avuto paura, né ha sospettato che potesse aver cattive intenzioni perché l’aveva già visto nel quartiere. Siamo in via Lorenteggio. Qui bazzicava l’egiziano. Sabato pomeriggio le si è avvicinato e gentilmente le ha offerto un aiuto per portare le borse della spesa in casa. Una volta aperta la porta nell'appartamento però l'egiziano le si è avventato contro e l'ha violentata. È stato bloccato due giorni fa dalla squadra mobile, proprio grazie alle indicazioni fornite dall'anziana e dalle testimonianze dei cittadini del quartiere. Le indagini sono coordinate da pubblico ministero Antonio Sangermano che ieri ha chiesto la convalida dell’arresto. L’aggressore è indagato per violenza sessuale.