Immigrazione, bloccato in Calabria un veliero: a bordo 137 clandestini

L'imbarcazione battente bandiera russa che trasportava clandestini di origine irachena e
bengalese, navigava a motore in direzione
delle coste calabresi: intercettata da un guardiacoste della Guardia di finanza di Taranto. Era a 11 miglia da Punta Alice al largo di Crotone

Crotone - Un veliero con a bordo 137 clandestini di dichiarata origine irachena e bengalese, battente bandiera russa che navigava a motore in direzione delle coste calabresi, è stato intercettato da un guardiacoste del reparto aeronavale della guardia di finanza di Taranto. L'imbarcazione, che è stata individuata ad 11 miglia da Punta Alice (Crotone), è stata affiancata dai finanzieri che sono saliti a bordo e ne hanno immediatamente assunto il controllo. Dopo una prima veloce verifica dell'assenza di urgenze di carattere sanitario tra i numerosi clandestini imbarcati, rilevate le buone condizioni dello scafo e dei motori, il veliero è stato condotto nel porto di Crotone scortato dal guardacoste, da due vedette veloci inviate in supporto, nonché da vedette delle altre forze di polizia fatte convergere in zona. All'arrivo in porto a Crotone i cittadini extracomunitari, sono stati accompagnati nel centro di accoglienza di Sant'Anna di Crotone. Proseguono le indagini per l'individuazione degli scafisti. L'operazione rientra nel dispositivo unitario di contrasto all'immigrazione clandestina attuato dalla guardia di finanza con l'impiego sinergico delle componenti aeronavali di Taranto, competente per lo Ionio Settentrionale e dal Reparto operativo aeronavale di Vibo Valentia e dai reparti territoriali del Comando Provinciale di Crotone.