Immigrazione Carabinieri fermano 20 irregolari

Un 2009 cominciato all’insegna della sicurezza e dei controlli. È infatti di 37 arresti il bilancio di una serie di controlli messi a segno da inizio anno dai carabinieri del capoluogo lombardo e di Monza nell’ambito del «Patto per Milano sicura». Si tratta per lo più di inottemperanze al decreto di espulsione emesso dal questore, ma anche furti e spaccio. In dettaglio sono venti gli stranieri arrestati per violazione delle norme sull’immigrazione. A finire in manette sono stati, tra gli altri, cinque egiziani, quattro marocchini e due tunisini, tutti di età compresa tra i 21 e i 34 anni. Per detenzione di droga, invece, sono state arrestate dieci persone: quattro marocchini e sei italiani tra i 22 e i 39 anni. Inoltre, altre sette persone, tra cui due romeni e due italiani, dovranno rispondere di furto. Anche in questo caso a finire in manette sono stati tutti maggiorenni, tra i 21 e i 33 anni. Gli arresti sono stati messi a segno in diverse zone di Milano e hinterland. Per esempio gli uomini della compagnia di Porta Magenta, il 2 gennaio scorso, tra Quarto Oggiaro e Musocco, sono riusciti a stringere le manette ai polsi di cinque persone, due italiani e tre marocchini, accusandoli di spaccio di hashish e cocaina e ad arrestare, quindi, tre stranieri perché inottemperanti all’ordine di espulsione emesso dal questore. Sempre con la stessa accusa i militari della compagnia di Porta Monforte, in via Ponte Nuovo, hanno arrestato un senegalese.