Immigrazione, polemicasu cittadinanza ai figli:Fini entra a gamba tesa

Il presidente della Camera commenta le parole di Napolitano sulla cittadinanza ai figli degli immigrati e raffredda gli animi: "Ho qualche dubbio sull'automaticità della cosa"

Il presidente della Camera Gianfranco Fini torna sul tema del diritto alla cittadinanza per gli immigrati nati in Italia, tema sul quale si è ampiamente dibattuto nei giorni scorsi. Un primo imput era arrivato dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, riguardo a una possibile apertura, che però era stata subito contestata in maniera piuttosto critica dagli esponenti della Lega.

Oggi Casini torna a parlare dell'argomento e sostanzialmente ribadisce la posizione che ha sempre sostenuto anche in passato. "Ho molti dubbi che nascere in un territorio comporti automaticamente il diritto alla cittadinanza", commenta il presidente della Camera, che vuole sottolineare come la cittadinanza per diritto di nascita sia qualcosa su cui è necessaria una discussione più ampia. Sottolinea però anche come abbia molti meno dubbi sul fatto che "chi ha fatto un ciclo scolastico in Italia e ha i genitori qui stabilmente" non debba aspettare la maggior età per diventare cittadino italiano.