Immobili, gli emiri cercano clienti «made in Italy»

Dubai, Emirati Arabi Uniti: dal punto di vista immobiliare progetti di architettura fantastica e proporzioni grandiose. In attesa del completamento del Burj Dubai che con 347 metri sarà la struttura più alta della regione (nel cantiere - iniziato nel gennaio 2004 - lavorano circa tremila persone), lo skyline si affolla di altri pinnacoli, sia residenziali sia direzionali. È notizia recente il via della Municipalità di Dubai alla costruzione di altri otto grattacieli (oltre un milione di metri quadrati). Chi occuperà tutte queste superfici? La domanda sembra esserci e i prezzi sono a livelli europei: in una recente indagine la società immobiliare Coldwell Banker afferma che il prezzo medio di una casa unifamiliare (circa 200 metri quadrati) è di 357mila dollari.
Ma anche per il più potente dei developer occorre individuare nuovi mercati. Se ne è avuta prova nei giorni scorsi alla Nuova Fiera di Milano dove, per la prima volta, alcuni tra i maggiori gruppi immobiliari degli Emirati si sono presentati all’attacco del promettente cliente italiano, esponendo i loro progetti alla terza edizione del Salone Expo Italia Real Estate.
All’insegna del lusso la Dubai Properties che ha presentato le sue iniziative, a uso misto e di differente lifestyle. Il gruppo Al Fajer Properties ha catturato i riflettori con le Jumeirah Business Center Towers, cinque torri in una comunità integrata di spazi residenziali, direzionali e retail, per un valore di circa un miliardo di euro. Damac Properties (sinora ha realizzato uffici, resort, alberghi e residenze, per circa 35 milioni di metri quadrati) continuerà nei prossimi giorni, sempre a Milano, il road show iniziato a Eire, mentre al salone sono stati illustrati anche i progetti della Cubic Real Estate .
Nella zona si può già investire direttamente attraverso la Multiplata Real Estate, creata da italiani a Dubai, dove presto nascerà una Italian Tower: arredamento e finiture rigorosamente made in Italy. Anche l’Emirato di Ras AlKhaimah (un’ora di auto da Dubai) sta diventando una destinazione di business, turismo e real estate. Vi ha sede la Rakeen. Al Hamra Village Resort è infine il nome del progetto di Al Hamra Real Estate: lussuosissime ville, appartamenti, tax free e sole garantito.