Immobili A Milano salgono i prezzi al contrario di molte capitali europee

Il mercato immobiliare langue in Italia come in gran parte dei Paesi europei. Ma, al contrario di quanto sta accadendo in molte delle metropoli del vecchio continente, da noi i prezzi delle case continuano ad aumentare. Secondo i dati del Centro studi di Confindustria (che ha elaborato le cifre di Scenari immobiliari) al centro di Milano a dicembre 2008 si è infatti registrato un incremento dei prezzi al metro quadro del 2%. «Il fatturato immobiliare nel 2008 conferma il trend negativo (-3,6%) - scrive il CsC - anche se i prezzi delle case sono ancora in crescita». Il +2% di Milano appare quasi anomalo se si confronta con il drastico calo di Londra (-5%). Il mercato non è andato meglio a fine anno neanche a Barcellona (anche in questo caso, secondo il CsC, -5% a dicembre 2008) e a Praga (-3,5%). Ma anche a Francoforte il calo si è fatto sentire con un -2,7%, così come a Lisbona (-0,8%). La crisi sembra infatti aver risparmiato anche i mercati immobiliari di Atene, dove è si registra un +1,8%, di Parigi, con un +3,1%, e di Amsterdam (+3,6%). Niente affatto scalfiti anche i prezzi di Varsavia, in aumento del 4%, di Copenhagen (+5,7%) e di Stoccolma, dove l’incremento è stato a dicembre addirittura dell’8%.