Immsi Colaninno vende azioni, ma la quota in Piaggio aumenta

Dalle sale operative, i broker rivelano che la settimana scorsa Banca Imi ha rivenduto le azioni a clienti istituzionali a un prezzo vicino a 2,232 euro ovvero a circa il 5% di sconto sulle quotazioni del titolo. Il prezzo ufficiale verrà reso noto tra qualche giorno dalla Consob. Ma l’effetto in Borsa si è fatto subito sentire: venerdì 5 marzo Piaggio ha chiuso in calo del 4,9% a 2,235 euro. Il secondo passaggio dell’operazione era già stato annunciato la settimana prima. Il 26 febbraio durante la presentazione del bilancio 2009 del gruppo delle due ruote, il cda di Piaggio ha annunciato che proporrà all’assemblea degli azionisti (in agenda a metà aprile) la cancellazione del 6% delle azioni proprie. Per effetto della cancellazione di azioni, Immsi tornerà sopra al 53,6% (più precisamente al 54,6%) di Piaggio. Il risultato finale è che la holding incassa 22,3 milioni mantenendo invariata la propria partecipazione. «Un’ottima operazione - plaude l’analista di una primaria sim milanese -: Immsi migliora la propria posizione finanziaria netta e non indietreggia su Piaggio». Al 30 settembre 2008 la holding ha registrato un debito netto di 625,7 milioni.
Luca Pace