Immunità La Cassazione: per il caso Broglia non vale

L’immunità che spetta a parlamentari e consiglieri regionali protegge dalla diffamazione solo se le offese sono pronunciate nelle aule consiliari. Se si parla in piazza o durante una conferenza stampa bisogna misurare le parole, proprio come un qualunque cittadino. Il richiamo alla prudenza arriva dalla Cassazione che ha annullato l’assoluzione del consigliere regionale del Pd della Liguria, Fabio Broglia, accusato di aver diffamato i rappresentanti della società Aqua, che gestisce un impianto di acquacoltura sul litorale di Lavagna. I giudici della quinta sezione penale hanno accolto il ricorso della procura generale della Corte d’appello di Genova che ha impugnato il verdetto favorevole a Broglia emesso prima dal tribunale e poi confermato in secondo grado. Ora si dovrà celebrare in Corte d’appello a Genova un nuovo processo.