Impazzì di dolore solo per la mamma

Il problema di Adolf era papà. Lo picchiava sempre e sempre senza motivo. Alois Hitler sfogava così i feroci sentimenti di inferiorità che lo perseguitavano. Trattava così anche la mamma. Il piccolo Adolf avrebbe voluto difenderla, ma era così fragile, così vulnerabile. Lui adorava mamma Klara e lei adorava lui. Le erano morti tre figli, aveva sempre paura che anche il suo Adolf la lasciasse sola. A scuola andava male, prese a fatica la licenza media, non arrivò mai al diploma. Era un bimbo solitario, sognava di fare il prete. E quando la mamma morì impazzì dal dolore.