Le imperdibili primarie

Sembra che nessuno riesca a sottrarsi all’obbligo di fare outing pro o contro Veltroni. Prima attori e registi, poi cantautori e canzonettisti, ora è venuto il turno della cultura con la C maiuscola. Il premio Nobel Dario Fo è sincero. Il Pd? «Non ho capito dove vada a parare» confessa. E alle Primarie come si comporterà l’autore di Mistero Buffo? «Ci andrò, però sono confuso». Ma le primarie, come l’outing su Veltroni, non sono obbligatorie.