Imperia, il consiglio comunale liberalizza le licenze per nuovi esercizi pubblici

Sono stati approvati all'unanimità dal consiglio comunale di Imperia i nuovi criteri di rilascio delle autorizzazioni amministrative relative agli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande. Si tratta di una liberalizzazione totale del settore che riguarda bar e ristoranti, che d'ora in avanti potranno aprire liberamente senza sottostare a nessun contingentamento, né sotto forma di distanze né di numero. Il nuovo regolamento è stato preparato dallo staff dell'assessore al commercio Benedetto Adolfo, concordato con le organizzazioni di categoria, i sindacati, le associazioni consumatori e la Camera di commercio. L'assessore Adolfo, nell'esprimere grande soddisfazione per l'unanimità ottenuta in Consiglio, grazie all'elaborazione condivisa del documento, ricorda: «Imperia è stata divisa in due zone, il centro e la periferia. Per la prima abbiamo stabilito il rispetto delle regole previste per l'arredo urbano, che consentano soprattutto la salvaguardia del patrimonio artistico e culturale della nostra città. Per la periferia le restrizioni saranno meno rigide». Ovviamente l'apertura di un'attività di bar o di ristorante è subordinata al possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla legge. Altra novità riguarda le procedure che seguono il fallimento di un'attività del genere, per cui sono state recepite le direttive nazionali ed europee che regolano il settore.