«Gli imperiesi contro l’esproprio dei moli»

Tirreno Bianchi, leader del Comunisti italiani in Liguria, chiede la revoca della concessione al Comune per le attività portuali dello scalo imperiese, ma il centrodestra passa al contrattacco e - a nome dell’architetto Davide Ghiglione, consigliere comunale di Forza Italia - ribadisce «il diritto-dovere dei cittadini di essere titolari del proprio territorio che, con la proposta di Bianchi, verrebbe espropriato a decidere e determinare le proprie scelte legittime attraverso la maggioranza consiliare che rappresenta quanto i cittadini stessi hanno espresso con il loro voto». Da qui, l’esigenza - ribadisce Ghiglione - di «trovare la via della protesta giustificata dal diritto e dovere dei cittadini di Imperia di difendere la propria città e le proprie opportunità di fronte all’atto di esproprio commissionato dalla sinistra».