Impianto di Tor di Quinto: «Un parere sul concorso per la ristrutturazione»

«Chi parteciperà al bando di assegnazione dell’impianto sportivo di Tor di Quinto avrà certamente problemi per la definizione del canone e la durata della concessione stessa. Si sta comunque applicando la disciplina del programma punti verdi qualità malgrado si tratti di un impianto sportivo, tant’è che viene richiamato il regolamento per gli impianti sportivi di proprietà comunale approvato dal consiglio comunale di Roma con delibera numero 170 del 7 novembre 2002». Il vicepresidente del Consiglio comunale Fabio Sabbatani Schiuma annuncia che chiederà un parere al segretario generale del Comune ed eventualmente anche all’avvocatura del Campidoglio sulla procedura del concorso pubblico per la ristrutturazione e la gestione dell’impianto sportivo di proprietà comunale sito nel parco di Tor di Quinto in un’area complessiva di 30mila metri quadrati, che comprende un parcheggio di 4mila metri quadrati, un campo di calcio/rugby di altri 6mila metri quadrati, 8 campi polivalenti.