Impostori crescono Il finto Fiorello è la «star» con più amici su Facebook

Accanto ai profili veri e ufficiali su Facebook, di personaggi come Simona Ventura, Giorgio Faletti, Raoul Bova, sono centinaia di migliaia i fan che pensando di interagire con il proprio idolo, si ritrovano su pagine «tarocche». È quanto succede sui «fake» (falsi profili), fra gli altri, di Carlo Verdone, Riccardo Scamarcio, Fiorello, Giovanna Mezzogiorno. «Metti che scrivi a Monica Bellucci, pensi che dietro ci sia lei, ci fissi un appuntamento e ti arriva Ceccherini! So per certo che dietro ad almeno 4 finti profili della Bellucci c’è l’ombra diabolica di Massimo», dice Leonardo Pieraccioni, commentando ironicamente con l’Ansa il fenomeno. «Quando è uscito facebook ne sentivo molto parlare - continua Pieraccioni - e ho aperto un mio profilo. Poi dopo un breve periodo ho abbandonato il tutto. Mi fa piacere vedere così tanti iscritti sul mio finto profilo (oltre 134.000). Credo comunque che tutti sappiano che ce ne sono tanti di finti e che nessuno si faccia coinvolgere in qualcosa di spiacevole». Tra i finti profili più gettonati c’è quello di Fiorello, con oltre 387.000 amici, nonostante lo showman, da sempre poco appassionato di internet, abbia specificato: «Facebook? Non so nemmeno cos’è». Spopolano anche i finti Michelle Hunziker (con quasi 100.000 amici) e Carlo Verdone, che di amici virtuali ne ha oltre 172.000. L’attore e regista ha più volte criticato il fenomeno: « È veramente allucinante che una persona chiacchieri, chatti, scriva, fingendosi qualcun altro... chi decide di sostituirsi ad un altra persona commette un reato, anche perchè ci sono tante persone sprovvedute che accedono ad internet e che possono incappare in personaggi poco seri». Tanti i «sei stupendo!!!» e i «Ti amo!!!», sulla pagina finta di Riccardo Scamarcio (quasi 33 mila amici). I gestori del suo sito ufficiale, precisano però che «Riccardo Scamarcio è estraneo alle pagine web create su myspace, facebook e altri social network. Diffidate di coloro che si spacciano per l’attore, rispondono e inviano messaggi a suo nome».