Un imprenditore edile con l’hobby degli scatti

È un intreccio di società complesso quello che ruota intorno a Mario Basso, l’imprenditore che ha fatto arrestare Milko Pennisi, e l’entourage di Fabrizio Corona. Basso è amministratore di ben 16 società, 6 delle quali hanno cessato l’attività. In 11 di queste detiene delle quote più o meno consistenti, e si tratta sempre di società attive nel settore edilizio e immobiliare. Ma detiene anche il 30 per centro di una società in cui non riveste alcuna carica, e che si occupa di tutt’altro: è la Rey Production, che ufficialmente si occupa di «commercio all’ingresso di articoli fotografici», ma in realtà si occupa di piazzare foto ai giornali. Il resto della srl è controllato per il 19 per cento da Filippo Rey, ex dipendente di Fabrizio Corona, e per il 51 dalla Pinko Pallino srl, che ha sede nello stesso stabile di viale Monza 19. La Pinko Pallino si occupa anch’essa di piazzare fotografie, ed è controllata da Romano Berneri, vecchio amico di Basso, e dai suoi soci Raffaele Zorloni e Fabrizio Molteni.